Fluorescent Tracers

Home >

L’impiego di sonde fluorescenti per l’imaging molecolare in vivo è in notevole espansione grazie alla disponibilità in commercio di scanner ottici sempre più potenti e sofisticati. Le sonde fluorescenti si propongono come strumenti diagnostici e di ricerca alternativi e complementari ai radiotraccianti PET e SPECT, rispetto ai quali presentano il vantaggio di non richiedere la manipolazione di materiale radioattivo a vari livelli.
BIOFORDRUG, dopo aver acquisito il necessario know-how per sviluppare sonde fluorescenti per la visualizzazione di sistemi recettoriali in cellule vive, è impegnato nello sviluppo di sonde fluorescenti da utilizzare per la diagnosi precoce di alcune forme tumorali.
Proof-of-concept
è stata l’identificazione del tracciante fluorescente MI-57 che è in grado visualizzare un sottotipo recettoriale della serotonina in cellule vive. L’ampia esperienza nella sintesi, nell’ottimizzazione strutturale, nella purificazione e caratterizzazione spettroscopica di fluorofori nelle lunghezze d’onda dal verde al vicino infrarosso pongono BIOFORDRUG in una posizione privilegiata nello sviluppo di questi innovativi strumenti diagnostici e di ricerca.